Quale consulente legale di una primaria azienda del terziario [alimentare cash&curry] del centro-sud, ho avuto modo di leggere, in via anticipata, l'ordinanza che sarà pubblicata nella Gazzetta Ufficiale

 della Repubblica Italiana e che regola la distribuzione dei 400 milioni stanziati dal Governo.
Rispetto alle ipotesi iniziali di ieri, se non si interpreta male, non sono le famiglie ad andare nei supermercati con i voucher, ma è direttamente il comune che acquista prodotti alimentari e/o i voucher dai supermercati.

Oltre alla mortificante cifra messa a disposizione dal Governo, questa soluzione non aiuta certamente la fase di acquisto. Dove va il comune ad acquistare? Come sceglie il comune il supermercato d’elezione? Come si gestisce

lo sconto? Si dice che decida tutto il comune. Vabbè … ☹️

In ogni caso, leggete l’ordinanza in allegato e ritrovate la ripartizione delle cifre rispetto al vostro comune di appartenenza! 🤔