Arriva ad assoavvocat.it dal consigliere del COA avv. Ugo VERRILLO il video con il quale l'avv. Angela Del Vecchio fa il punto della situazione e continua il "pressing" sull'attuale maggioranza guidata dal Presidente avv.

del vecchio angelavvAdolfo Russo. Ieri c'è stato il consiglio, durato come al solito circa tre ore, a parte l'ordinaria amministrazione sono stati molti gli interventi considerati "ostruzionistici" da qualche consigliere di maggioranza.

Gli strali dell'avv. Angela Del Vecchio sono diretti prima di tutto contro l'avv. Michele DI FRAIA, reo-secondo quanto riferisce nella  video intervista di Pasquale De Rosa di Caserta Report-SpartacoTV-Rubrica Vox Populi" di aver accettato due deleghe dall'attuale presidente che "è quello che ha revocato il precedente, cioé l'avv. Ottavio Pannone, scelto in precedenza da Fraia e dall'intera compagine di "Dignità Forense".

Lo accusa di aver tradito il gruppo che lo ha scelto in quanto ex Aiga ed in quanto aveva determinate caratteristiche, gli imputa di aver votato contro la riduzione della quota di iscrizione all'albo, visto che vi sono servizi che il COA non mette più a disposizione degli iscritti.

decret pres gdpDi contro-è sempre l'avv. Del Vecchio che parla- l'attuale vice Presidente avv. Renato Iaselli e la tesoriera avv. Anna Maria Sadutto che continuano a rivestire la carica data loro dall'ex presidente avv.PANNONE ed eletti nelle cariche con i voti dei consiglieri di ignità Forense. "Lo ha anche rilevato in consiglio la colega Borgia!"

Ne ha per tutti l'avv. Del Vecchio che a precisa domanda sulla esistenza di una "segretaria ombra"del COA, l'avv. Del Vecchio ha risposto che "Avvocatura del Fare" avrebbe fatto l'en plain di "poltrone" avendo anche la consigliera avv. PUOTI che, oltre alla delega al gratuito patrocinio e quella ai pareri anche co-segretaria del COA con l'avv.PALMIRANI.

"Quindi tutti e tre ricoprono una carica!"

"La mia battaglia è di principi e di ideali!"

Poi attacca il tesoriere avv. Anna Maria SADUTTO che non ha ancora presentato il Bilancio consuntivo 2018 e quello Preventivo 2019 con una morosità dei colleghi di circa cinquecentoventimila euro, chiede la leader di Dignità Forense, ha fatto almeno una PEC ai morosi?Si chiede.

Critica poi una PEC inviata agli iscritti ai quali si chiederebbe se sono o meno morosi e la loro posizione rispetto ai "crediti formativi" sistema "Riconosco" o "Sistema "ALBOSFERA"-questo è un controllo che deve fare il consiglio-dice Angela- lo stesso Consiglio dell'Ordine, quello uscente intendo, quello cui appartengono RUSSO,STICCO, SCIAUDONE, PALMIRANI,BASILICA, GRAVINA, mentre PUOTI e gli altri sono subentrati dopo, loro erano già consiglieri e conoscevano la situazione. . .non hanno mai provveduto a fare una ogfferta formativa, il collega non è che deve raccogliere i "i punti della Barilla" e conclude "Questa è inadeguatezza ed inefficienza dei consiglieri uscenti e quindi dell'attuale maggioranza."

Condividiamo il video in modo da poter sentire anche tutto il resto, che non è poco.

Intanto il consigliere avv. Ugo VERRILLO che ringraziamo ci trasmette anche il provvedimento del Presidente del Tribunale di S.Maria Capua Vetere Dott.ssa Gabriella Maria CASELLA con cui dispone che i procedimenti civili pendenti sui ruoli dei giudici onorari di Pace di Caserta, dott. Capitelli, dott. di Martino e dott. Martinelli, trasferiti in altri uffici, vengano riassegnati ai giudici onorari di Pace di Caserta distribuendoli in maniera paritaria tra tutti i Giudici di Pace attualmente in servizio, dott. Cascone, dott. De Crescenzo, dott.ssa De Sapio, dott. De Vingolis e dott. Vestini.

La distribuzione verrà effettuata partendo dal numero più anziano di ruolo e assegnando ciascun affare a ogni giudice individuato er ordine alfabetico progressivo, con ripetizione e fino ad esaurimento degli affari pendenti sui ruoli scoperti, iniziando dai procedimenti già assegnati al dott. Capitelli, procedendo con quelli già assegnati al dott. di Martino ed infine con quelli già assegnati al dott. Martinelli.