Incredibile ma vero: ora il Presidente del COA avv. Ottavio Pannone vuole liberarsi del vice Presidente avv. Renato Iaselli e del tesoriere avv. Anna Maria Sadutto ed ha inserito all'O.d.G., notificato ieri, della adunanza della Adunanza del

iaselli reanato1Consiglio dell'Ordine di lunedì prossimo. Domani e sabato c'è il Congresso Nazionale Forense Straordinario a Roma e quindi ancora una volta la riunione che normalmente si tiene il venerdì si terrà invece lunedì prossimo, 8 Aprile.

Non molto dissimile dal "vituperato" COA che revocò, nonostante fosse stata la prima eletta, l'Avv. Angela Del Vecchio, anche se le ragioni saranno state diverse e nel primo c'era una maggioranza in consiglio che, attualmente, per quanto ne sappiamo, invece non ci sarebbe, a meno che. . .

Completiamo la notizia informandovi che entrambi i punti all'O.d.G. vedono lo stesso Presidente Pannone relatore!

Il fatto che sia l'avv. Iaselli che l'avv. Sadutto avevano rilasciato in due distinte interviste al nostro sito ma non sono state quelle però a scatenare la guerra bensì una seconda replica dell'Avv. Iaselli inviata esclusivamente al Presidente Pannone e ai consiglieri dell'Ordine e, per quanto ne sappiamo, non trapelata all'esterno se non dopo la notifica al Vice Presidente dell'O.d.G. del Consiglio di lunedì prossimo.

Il fatto che detta replica porta la firma del solo avv. Iaselli ma la revoca nell'O.d.G. è prevista anche per il tesoriere e che il consiglio è fissato per martedì farebbe pensare che il "pomo della discordia" sia il mancato versamento CdA della FEST che scade il giorno successivo.

Chiaro che sempre all'O.D.G. è stata inserita l'eventuale nomina del nuovo vice Presidente e del nuovo tesoriere.

Veniamo alla replica "segreta" fino all'altro ieri di Iaselli.

"Lui in effetti non mi aveva risposto, d'altra parte erano tutti fatti vecchi - esordisce l'avv. Iaselli-che abbiamo contattato in serata - ed io non avevo replicato proprio per evitare polemiche ed abbassare i toni, ho evitato pubblicità alla mia replica, visto però l'O.d.G. ritengo doveroso che si sappia come vanno le cose e trovi stasera (ieri sera n.d.a.) la mia replica, su Avvocatura del Fare e su il mio profilo FB, il mio pensiero, con quattro domande con le quali gli chiedo che vuole fare!

All'esito di questo odg ho pensato: sai cosa c'è di nuovo? Lascia perdere il vice presidente ma sfiduciare un tesoriere che sostanzialmente ti ha messo in allarme per una mancanza preventiva di somme che si vogliono votare è incredibile così come è incredibile che tu abbia messo un preventivo senza discuterlo prima, senza sapere se è pronto! Il Regolamento prevede peraltro che si discute col consiglio , senza determinare prima la cassa, che è l'unica entrata importante che c'è!

Senza di quella come fai a fare il bilancio preventivo.Io trovo estremamente grave ed ho deciso di dare evidenza alla questione quando ho visto la piega che stava prendendo!

Quando hanno deciso di votare per forza su questa erogazione di centocinquantamila euro, loro pur sapendo, perché lo avevo detto, che così mi avrebbero costretto a far venir meno il numero legale e che avevo chiesto un breve rinvio non è che ho detto che non volevo dare i soldi.

Parliamoci chiaro, vediamo un attimo, sono pubblici denari, prima di darli ad un Ente Privato, che poi ne dispone con regole diverse, un minimo di prudenza ci sarebbe voluta.

Invece a fronte di tutto questo si è preferito necessariamente votare e quel punto siamo sttati costretti a lasciare l'aula consiliare e a dover creare 'incidente .

replica ias1replica ias 2

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Era chiaro che si voleva lo scontro e ora ho voluto mettere i colleghi ed il Foro al corrente di quanto stava accadendo perché era tutto grave ed era giusto che si sapesse altrimenti saremmo stati comunque probabilmente sfiduciati e poi vai a spiegare i motivi!

E' bene invece che si sappia poi ognuno ne trae le proprie valutazioni."

Veniamo al contenuto della replica dell'Avv.Iaselli e riportiamo le parti che riteniamo più significative, chiaro che chi volesse leggerla integralmente potrà farlo dai due files immagine che pubblichiamo qui sopra .

Il vice Presidente ha, tra l'altro, scritto :"ho sollecitato molte volte un Tuo autorevole intervento per mettere in carregiata questo inizio di consiliatura:all'esito dell'ultimo Consiglio finito traumaticamente per volontà non mia né delle Colleghe Puoti e Sadutto, non si poteva ulteriormente tacere, nell'interesse della Classe e, credimi, anche Tuo.

Non ho trattato l'argomento dimissioni proprio perché ho evidenziato delle necessarie correzioni di rotta, senza dare per scontato che la nave stesse già sugli scogli:ma avevo rimesso alla Tua sensibilità, capacità e rappresentatività la possibilità dell'auspicata correzione.

A Te, per ruolo, il compito di metterla in essere, a me quello di segnalarTelo o farmi parte diligente.

Solo dopo innumerevoli e sempre vane doglianze son dovuto ricorrere a dare pubblica evidenza alla questione.

Prendo però atto, come chiunque Ti abbia letto, che non hai fornito alcuna risposta rispetto a quanto egnalatoTi. . ."

Poi Iaselli nega di aver partecipato ad alcun bivacco e conferma di essersi confrontato con la " Collega Del Vecchio (e con Te) e da ciò è nata la Tua presidenza ancor prima di altri ruoli(pure riconosciuti dal voto)" precisando di "non aver mosso alcuna contestazione in ordine alla Tua partecipazione alla fase di consegna delle chiavi della "Mario Fiore" del 29.3 u.s. (come avrei potuto?)" ma di aver stigmatizzato l'enfasi di note fatte circolare dove il nome dello stesso Pannone veniva addirittura omesso!

Veniamp infine alle quattro domande formulate dal Vice Presidente avv. Iaselli al Presidente Pannone:

1) Si intende proseguire con una gestione dell'Ordine del Giorno come si è fatto sino ad oggi non tenendo conto delle richieste dei Consiglieri(e tralascio le influenze esterne paventate da molti)?

2) Si intende continuare ad eludere una discussione franca ed aperta sul tema Fondazione, incluso rinnovo CdA e non esclusa questione del Contributo?

3) Si intende continuare a trasmettere confusione tra indiscussi ruoli "politici" e ruoli istituzionali?

4)Si intende continuare con una gestione escludente e non collegiale, persino sulle comunicazioni istituzionali?"

Conclude ancora ribadendo che la vicenda della erogazione dei 150.000,00 euro che andrebbe spiegata non a lui ma ai Colleghi tutti.

Non se l'abbiano a male ma un collega da noi interpellato sulla vicenda  ci diceva la sua opinione:"

Visti i risultati di queste elezioni forensi  non sembra che la "revoca" della allora segretaria ha "giovato, in termini di consenso" ai consiglieri che votarono la revoca!" Effettivamente. . .